Tecnologie

technology is our duty

Entro il 2020 avremo 25 miliardi di apparati IoT connessi in rete.

La fase definibile come pre-Internet of Things è rappresentata dalla sensoristica “semplice”: dispositivi in grado di effettuare data collection in modo sempre più preciso e mirato in funzione di specifici ambiti applicativi.

Il passaggio dalla sensoristica all’Internet of Things è costituito appunto dalla connessione in rete. Ogni oggetto interagisce con il mondo circostante, in quanto è dotato di “intelligenza artificiale”, ovvero reperisce e trasferisce informazioni tra rete Internet e mondo reale.

La connessione delle cose e l’utilizzo dei dati consente di apportare vari miglioramenti e innovazioni nella vita dei consumatori, nell’industria, nell’assistenza sanitaria, nella mobilità, nelle città e nella società.

IoT vuol dire integrazione e apre importantissime prospettive in termini di rivisitazione dei sistemi informativi aziendali. Anche da questo punto di vista l’IoT rappresenta una importante occasione di sviluppo.